ANDROLOGIA

Il reparto di andrologia del Centro Medico Toscano si avvale dei migliori specialisti per tutelare la salute maschile in ottica di cura e prevenzione delle patologie che possono colpire l’apparato riproduttore e urogenitale maschile.

More

I NOSTRI MEDICI

Dr.ssa Serenella Checchi

GLI ORARI

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10.00
Dott.sa Gianna Volta
Immunologa
10.00
11.00
11.00
Dott.sa Gianna Volta
Immunologa
11.00
12.00

Lunedì

  • Dott.sa Gianna Volta
    11.00 - 12.00

Martedì

  • Dott.sa Gianna Volta
    10.00 - 11.00
No events available!
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10.00
Dott.sa Gianna Volta
Immunologa
10.00
11.00
11.00
Dott.sa Gianna Volta
Immunologa
11.00
12.00

Lunedì

  • Dott.sa Gianna Volta
    11.00 - 12.00

Martedì

  • Dott.sa Gianna Volta
    10.00 - 11.00
No events available!

APPROFONDIMENTI

L’andrologia è la branca della medicina che si occupa della salute maschile, con particolare attenzione alle disfunzioni dell’apparato riproduttore e urogenitale.

La visita andrologica è utile per prevenire, diagnosticare e stabilire trattamenti per le principali patologie andrologiche o monitorare l’eventuale evoluzione di una patologia già diagnosticata.

Lʼapparato genitale maschile può presentare disfunzioni e malattie legate a condizioni locali genitali o a condizioni generali.

Tra le patologie dell’area genitale si possono riscontrate:

  • congestioni, infiammazioni e infezioni di prostata, pelvi, scroto;
  • tumori dei testicoli, del pene, del prepuzio e della prostata;
  • epididimiti;
  • disfertilità o sterilità;
  • orchiti;
  • varicocele;
  • idrocele;
  • torsioni del funicolo;
  • disturbi dellʼerezione (deficit erettile o impotenza);
  • infiammazioni (malattia di Peyronie);
  • blocchi circolatori (priapismo);
  • prepuzio lungo e/o stretto (scleroipertrofia prepuziale e parafimosi acuta) o chiuso (fimosi), frenulo breve.

Tra le condizioni generali che possono incidere sull’apparato riproduttore e urogneitale maschile, si ricordano:

  • problemi del metabolismo e della nutrizione o alimentazione
  • stress fisico (stati iperossidativi) e/o psicologico
  • squilibri del sistema immunitario (le difese e le riparazioni)
  • squilibri endocrini e in particolare degli ormoni dellʼasse diencefalo-ipofisi-testicoli
  • alterazioni cardio-vascolari (malattie dei vasi e della circolazione e pressione del sangue)

Durante la visita, l’andrologo inizia con l’anamnesi volta a raccogliere informazioni sulla storia e sullo stile di vita del paziente. Verrà posta particolare attenzione all’alimentazione, all’eventuale vizio del fumo, al consumo di alcol, e al livello di attività fisica. Oltre a questi elementi, l’andrologo indagherà sulle eventuali patologie, sulla familiarità di patologie andrologiche, sull’assunzione di farmaci e sull’andamento della vita sessuale.

Successivamente l’andrologo passerà all’esame di forma, dimensioni e aspetto di testicoli e pene, aiutandosi anche con la palpazione.

Se il paziente presenta disturbi urologici o ha più di 50 anni, l’esame potrebbe comprendere anche l’esplorazione rettale per valutare lo stato di salute della prostata ed escludere la presenza di malattie venose anali.

Qualora lo ritenga necessario l’andrologo potrebbe richiedere ulteriori accertamenti quali, ad esempio, analisi di laboratorio o di diagnostica per immagini.

Sede Legale

CMT S.R.L Via Antonio Meucci, 4 – 50012 Bagno a Ripoli – Località Grassina – Firenze – CF. e P.IVA IT06649250484 – N. REA 645245 Cap. Soc. sott. € 800.000,00 i.v.