Come prevenire l’ictus cerebrale

Cosa è l’ictus cerebrale ?
L’ictus celebrale (TIA, o Stroke) è un evento patologico cerebrale drammatico che porta ad uno stato di emiparesi o di afasia (perdita della parola), anche per pochi secondi, oppure la morte.

Da cosa è causato ?
Nel 10% dei casi da emorragia cerebrale (associata quasi sempre ad ipertensione arteriosa). Nel 90% dei casi da un’embolia, di origine carotidea (80% dei casi), o, di origine cardiaca (nel rimanente 20% dei casi).

Chi è soggetto all’isctus cerebrale ?
Coloro che fumano, o che hanno l’ipertensione arteriosa, o il diabete, o il colesterolo alto, che sono in sovrappeso, che camminano poco o niente, che hanno familiarità per infarti ed ictus, o che hanno un’età superiore ai 60 anni..

Cosa è l’ecocolordoppler carotideo vertebrale?
È un esame non invasivo, dove è possibile, con l’ecografia vedere lo stato dei vasi arteriosi (carotidi e vertebrali) e scoprire se vi sono le placche aterosclerotiche, e con il doppler valutare il flusso del sangue all’interno dei vasi e quindi calcolare il grado di stenosi (restringimento delle arterie).

Quando va eseguito un ecocolordoppler carotideo vertebrale?
Quando si hanno uno o più fattori di rischio: fumo, ipertensione arteriosa, diabete, ipercolesterolemia, sovrappeso, sedentarietà, familiarità per infarti ed ictus, età superiore a 60 anni.

Chi se ne occupa?
Prevalentemente medici specialisti in chirurgia vascolare, i quali possono dare le giuste indicazioni per la correzione dei fattori di rischio e una corretta terapia medica, oppure possono intervenire chirurgicamete quando le placche sono, o, molto importanti da determinare una stenosi superiore al 75%, oppure, sono instabili e quindi embolizzare.

Quali sono le buone regole di prevenzione primaria all’ictus cerebrale?
Non fumare assolutamente; mantenere sempre la pressione arteriosa sotto i 140/190; mantenere il Colesterolo Totale sotto i 200; mantenere il Colesterolo LDL (detto cattivo) sotto i 130; mantenere la Glicemia sotto i 110 a digiuno la mattina; mantenere un peso adeguato alla propria altezza; camminare tre chilometri al dì; fare comunque un’ecocolordoppler dei vasi carotidei e vertebrali dopo i 60 anni.

Dr.
Elio Ferlaino

Specialista in
Chirurgia Vascolare

2 Comments on “Come prevenire l’ictus cerebrale”

  1. Salve Dott. Sono Simone ho 48 anni prendo già la pasticca per pressione alta 80 la min 180 la max ora meglio da quando prendo Atenololo EG mezza la mattina e mezza la sera.Il mio problema è che ho quasi tutti i giorni mal di testa e soprattutto mi sento il collo gonfio con il caldo di questi giorni ancora di più. Mi hanno fatto ecocololdopper al Cuore sembra tutto regolare o nei limiti ma questa sensazione di collo gonfio e emicrania generale c’è sempre,cosa mi consiglia ?

  2. Salve Simone, consiglierei un ‘ecografia del collo e della tiroide. Esami ematochimici compresi quelli tiroidei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *