IPERTROFIA PICCOLE LABBRA

Tra i molteplici interventi sui genitali femminili (imenoplastica, lassità post-parto e rimodellamento del pube) l’operazione maggiormente richiesta è quella per la correzione dell’ipertrofia delle piccole labbra.
L’ipertrofia delle piccole labbra è una malformazione congenita dei genitali esterni piuttosto frequente. Viene considerata patologica una paziente che presenta delle piccole labbra la cui lunghezza dalla base d’impianto al margine libero è superiore a 2,5 cm.

More

I NOSTRI MEDICI

Dr. Paolo Alex Luccioli

APPROFONDIMENTI

Questa malformazione, oltre a generare problemi estetici e psicologici, talvolta talvolta causare irritazione cronica locale, infezioni batteriche e micosi ricorrenti.
Durante la visita pre-operatoria il chirurgo valuterà la malformazione ed esporrà i risultati ai quali si giungerà con l’intervento.
Dopo un’attenta anamnesi e dopo aver riscontrato che il paziente non presenti condizioni ostative all’intervento, verranno prescritti tutti gli esami clinici necessari.
Il paziente verrà quindi esaustivamente informato sui vantaggi e gli svantaggi delle diverse procedure ed anestesiologiche e su tutti i rischi ad esse collegati.
Successivamente il chirurgo impartirà tutte le istruzioni relative al pre e al post operatorio e alle strategie terapeutiche più appropriate.
L’intervento chirurgico maggiormente utilizzato ha una durata di circa 30 minuti, è semplice, risolutivo e di grande soddisfazione per le pazienti. Può essere eseguito in anestesia locale con sedazione, in anestesia regionale-periferica oppure in anestesia generale.
Il post-operatorio non è fastidioso e non prevede la rimozione dei piccoli punti di sutura. La paziente può riprendere l’attività lavorativa dopo un giorno e può tornare alla completa normalità in circa tre settimane.

Sede Legale

CMT S.R.L Via Antonio Meucci, 4 – 50012 Bagno a Ripoli – Località Grassina – Firenze – CF. e P.IVA IT06649250484 – N. REA 645245 Cap. Soc. sott. € 800.000,00 i.v.